GERMANLIDS.COM elmetti tedeschi della seconda guerra mondiale


Vai ai contenuti

Presentazione ed ET

I Gusci

Ad un occhio poco attento la morfologia dell'elmetto tedesco apparirà unica. In realtà a differente produttore corrispondono differenze sostanziali nella forma del guscio. La conoscenza della correlazione tra forma e produttore è un presupposto fondamentale per il collezionista, proprio perché costituisce uno strumento di analisi e valutazione della genuinità del pezzo. Tale corrispondenza sussiste anche nel campo delle decal, in quanto ciascun produttore aveva propri fornitori di decal e solo raramente si assisterà alla apposizione di una decal diversa su un elmetto di un dato produttore.

Alcune
specifiche e direttive di approntamento del guscio dell'M35:

1) Spessore della lamina ------------------- tra 1,1 e 1,2 mm (in nessun punto doveva essere inferiore a 0,95mm);
2) Spessore della ribattitura --------------- 5 mm;
3) La taglia dell'elmetto doveva essere scelta di modo che vi fosse uno spazio non inferiore a 20 mm tra l'interno del guscio e la testa;
4) Doveva essere indossato allineando la visiera alle sopracciglia;
5) Divieto assoluto di lucidare o ingrassare l'elmo;
6) Ogni riparazione doveva essere effettuata dall'armiere dell'unità (per le pelli dal mastro pellaio).
7) Ogni danno doveva essere immediatamente riparato per evitare corrosione;
8) Vietato cucinare dentro l'elmo (danni alla tempra);
9) Durante lo stoccaggio bisognava frapporre tra gli elmi dei fogli di carta (max pile di 5 elmi);
10) Se il soggolo non era indossato, doveva essere riposto sulla visiera.

Tanto premesso, si ritiene utile una breve rassegna delle diverse tipologie di guscio dell'elmetto tedesco a seconda del produttore.

Le fabbriche che producevano gli elmetti tedeschi erano cinque:

ET (dal tardo 1943 CKL) = Eisenhuttenwerke della città di Thale;
Q = Quist della città di Esslingen;
EF = Emaillierwerke A.G. della città di Fulda;
NS = Vereinigte Deutsche Nikelwerke della città di Schwerte;
SE (dal tardo 1943 HKP) = Sachsische Emaillier und Stanzwewerke della città di Lauter;

DI SEGUITO UNO SCHEMA GRAFICO CON LE PRINCIPALI DIFFERENZE TRA I GUSCI DEI VARI PRODUTTORI

ET
La fabbrica di Eisenhuttenwerke della città di Thale (ET/CKL) fu la prima fabbrica a produrre gli elmetti (insieme alla Sachsische Emaillier und Stanzwewerke SE). Questa esclusiva durò sino al 1937. Questo particolare spiega perché la maggior parte dei primi modelli di M35, portino il marchio di questo produttore. Sembra però che vi siano in giro anche degli M35 Quist con cerchioni datati 1936...

Le caratterisctiche dell'elmetto ET sono:


1) La falda anteriore della visiera ha una angolazione molto pronunciata e netta;
2) La sommità della calotta è molto arrotondata;
3) Gli aeratori hanno dei fori più piccoli rispetto ad elmi di altri produttori;
4) La testa dei rivetti di ancoraggio del liner è più arrotondata (bombata) rispetto ad elmi di altri produttori;

Tali caratteristiche furono conservate in tutti e tre i modelli prodotti.


Torna ai contenuti | Torna al menu