GERMANLIDS.COM elmetti tedeschi della seconda guerra mondiale


Vai ai contenuti

M35 sd SE64 Camo reissued

Collezione > Luftwaffe

Elmetto M35, produttore SE, taglia 64, pelle 57. lotto 6322. La vernice camo a due toni (spring camo), con fondo in verde chiaro e passaggio a spuzzo di strisce in marrone rossiccio, la decal visibile. Lo stato del guscio pi che buono con una ottima patina generale di sporcizia e presenza di lievi punti di ossidazione in corrispondenza delle lesioni della vernice camo, che nel complesso segna un 87%. Lo stato della decal (adler) consono all'intenso uso operativo. Il tempo ne ha determinato l'ingiallimento ed una evidente screpolatura; nel complesso segna un 70%. Wappenschild assente. I rivetti sono intonsi con tracce di vernice camo sulle teste. Il liner di secondo tipo in metallo zincato, controrivetti presenti ed intoccati, buona patina di sporcizia tra guscio e cerchione. Stringhetto originale del pezzo, ma rotto. L'utilizzo di liner di secondo tipo non cosa infrequente negli M35. Questa circostanza pu essere attribuibile ad elmetti ricondizionati in deposito, quando il liner di primo tipo era ormai inservibile ed era necessaria una sua sostituzione od ad M35 di tarda produzione (con numero di lotto alto) e segna il passaggio tra il liner di primo tipo e quello di secondo tipo. Ho fatto alcune ricerche su diversi esemplari dello stesso produttore ed ho osservato che altri, ma con un pi alto numero di lotto, montano ancora il primo tipo di liner. D'altra parte sono presenti M35 della SE della stessa serie (6) con il liner di secondo tipo. Quindi non sono riuscito a giungere ad una conclusione definitiva, anche in considerazione dell'assenza del wappenschild (non essendoci segni di rimozione sembrerebbe mai apposto) che porterebbe a credere ad una tarda produzione. Per quanto premesso, a meno di ulteriori e diverse evidenze, posso concludere che questo elmetto sia un ricondizionato in deposito. Assai probabilmente al momento della sostituzione del liner con il secondo tipo, si provveduto alla mimetizzazione del guscio in deposito. Questo perch tale tipologia di mimetizzazione molto comune tra i Luftwaffe, credo quindi che non possa attribuirsi all'iniziativa personale di qualche soldato, ma che si sia stata effettuata in deposito su pi elmetti in dotazione a ciascun reparto. Il soggolo, non marchiato e con fibbia in alluminio si mantiene resistente ed elastico.

L'elmetto stato ritrovato in Francia, si presume in una postazione tedesca della flak, da un veterano statunitense (che lo ha descritto come trovato in un "ack ack bunker").

IndietroPlayAvanti

Torna ai contenuti | Torna al menu