GERMANLIDS.COM elmetti tedeschi della seconda guerra mondiale


Vai ai contenuti

Heer

Le Decal

DI SEGUITO UNA RASSEGNA DELLE DECAL DELLA HEER DIVISE PER PRODUTTORE, CON L'INDICAZIONE DEGLI ELEMENTI DI DIFFERENZIAZIONE.






Nota:

Tutte le indicazioni (ad es. destra - sinistra) formulate nelle didascalie sottostanti hanno come riferimento il punto di vista di chi guarda la decal.

HOHEITSABZEICHEN ET (Aquila ET)
L'aquila del produttore ET si può considerare come la classica aquila della Heer, in ragione di diversi fattori, quali la circostanza che sino al 1937 questa ditta era l'unico produttore di M35 (insieme alla SE), ed il suo diffuso utilizzo anche su elmetti ricondizionati. Su questo ultimo punto alcuni autori hanno affermato che, con il protrarsi della guerra, si sia passati dalle lacquer-decal alle water-slide decal, certamente più economiche e di più veloce apposizione. La ET era la maggior produttrice di water-slides decal.
Questa insegna è facilmente riconoscibile per alcune caratteristiche univoche nel disegno che lo differenziano da quegli degli altri produttori.
1) Forma delle ali: osservando il disegno dell'aquila e confrontando gli archi interni che formano le ali nel punto in cui si congiungono al corpo, si può notare come l'arco di destra sia perfettamente curvilineo e regolare, mentre quello di sinistra si chiuda ad angolo nella parte sommitale;
2) La zampa destra ha un puntino, poco prima dell'inizio dell'artiglio che è sempre presente sulle aquile ET;
3) L'unghia centrale della zampa destra ha un arco che piega verso sinistra;
Nota:
Il disegno dell'aquila poteva avere un tratto nero o grigio.







HOHEITSABZEICHEN NS (Aquila NS)

L'aquila della ditta NS è caratterizzata dai seguenti dettagli:

1) Gli angoli che formano le ali sono regolari, simmetrici ed hanno entrambi una chiusura dell'angolo sulla sommità con una evidente bordatura finale (a differenza della ET);

2) L'unghia centrale della zampa destra è dritta e punta verso la verticale (a volte solo leggermente incurvata, ma di quel tanto che basta a differenziarla dalla ET);




HOHEITSABZEICHEN QUIST (Aquila Quist)
Generalmente conosciuta come la decal "BIG FOOT", l'aquila della ditta Quist di Esslingen ha delle caratteristiche di facile individuazione:
1) Testa molto appiattita;
2) Zampe sovradimensionate;
3) Penna esterna destra più spessa di quella esterna sinistra;
4) Tutti gli artigli dell'aquila puntano verso la destra di chi guarda.
5) In alcuni casi l'occhio è tutto nero e non vi è definizione della pupilla.

N.b.: Non è infrequente trovare alcuni elmetti della Quist con decal ET.








HOHEITSABZEICHEN SE (Aquila SE)

L'aquila della ditta SE è identica a quella ET (valgono pertanto le indicazioni espresse per questo produttore). Alcuni autori hanno supposto che entrambe le ditte avessero lo stesso fornitore di decal.



HOHEITSABZEICHEN EF (Aquila EF)

Giova premettere che fra tutte le ditte produttrici di elmi, la ditta EF fu l'ultima a definire un proprio standard di decal, forse perché non ebbe da subito un suo fornitore ufficiale o preferito. Quindi non è improbabile trovare un elmo EF con una decal riferibile ad un altro produttore.

Alcune aquile della EF sono riconoscibili per un dettaglio nella conformazione delle ali:

Osservando le ali, difatti, si potrà osservare che, mentre la linea interna dell'ala sinistra sale arcuata verso l'alto con andamento lineare, quella destra finisce con una bordatura corrispondente con lo "sperone" dell'ala.










HOHEITSABZEICHEN EF
(Aquila EF - Variante)

Variante di Aquila EF, denominata "Thin wing" a causa della evidente sottigliezza delle penne delle ali.

N.B: anche se definita comunemente una variante, questa tipologia di decal è da considerarsi uno standard per la ditta EF, in special modo sugli M42.

LA DECAL "ED STRACHE"
Particolare attenzione merita la decal prodotta dalla ditta Ed Strache, perché a volte scambiata per una riproduzione post-bellica. In realtà si tratta di una decal originale che fu distribuita in grandi quantità alle industrie di produzione ed ai depositi nella metà del periodo bellico. Considerata la direttiva che dopo il 1943 vietava l'apposizione delle decal, il numero di Strache apposto rimane ignoto e comunque riguarderebbe esclusivamente il modello M42.

Le caratteristiche di questa decal sono lo scarso dettaglio delle zampe e del becco dell'aquila, inoltre quando non sono protette dal lacquer hanno un aspetto di polverizzazione.

Giova evidenziare che grandi quantitativi di queste decal sono state trovate alla fine della guerra, nei depositi tedeschi e che, collezionisti, veterani ed altri...hanno indiscriminatamente applicato la decal sui più svariati modelli di elmetto tedesco.

L'applicazione post-bellica, quando non fatta a regola d'arte è facilmente riconoscibile, in quanto la decal risulta danneggiata, sfribrata a causa della non perfetta aderenza alla superficie dell'elmetto.


LA DECAL GUSTAV PEINIGER (Mad face)
Conosciuta dai collezionisti anche come "MAD FACE DECAL", la decal Gustav Peiniger è una delle decal più controverse. Secondo la maggioranza dei collezionisti anziani La decal è certamente originale, ed è possibile che alcuni stock di questa decal fossero conservati dai diversi produttori di elmetti in caso di scarsità delle decal provenienti dai produttori ufficiali.
Sono conosciuti diversi esemplari di elmetti transizionali con questa decal ed alcuni M35, tutti già presenti in collezione negli anni '60, una decal che allora era considerata rara. Purtroppo sembra che negli ultimi anni vi sia stata una grossa diffusione di tale tipo di decal, forse grazie ad un ritrovamento di uno stock intero di decal non applicate, oltre che a copie ben riuscite. La causa di questa diffusione è da attribuirsi ad alcuni venditori senza scrupoli che, con le necessarie conoscenze tecniche, hanno iniziato ad applicare la decal su elmetti di tutti i tipi. Si ritiene pertanto che la maggioranza degli elmetti con decal di questo tipo siano tutte applicazioni recenti.


Torna ai contenuti | Torna al menu